18122017Ultime Notizie:

A.N.A.S. Calabria: Comunicato della Presidenza relativa alla visita al Santo Padre

anas corteo sDopo otto mesi di organizzazione ed espletamento pratiche con il Vaticano, l’Anas Italia (associazione nazionale di azione sociale), con 350 sedi in Italia e più di 250 mila iscritti, sta, per il 20 maggio, organizzando una visita in Vaticano, un’Udienza Papale tutta dedicata ad Anas, con 5 mila posti prenotati, per passare una giornata assieme al Santo Padre. 

“Era da tempo che tenevamo a questo evento e stiamo lavorando sodo perché si realizzi nel miglior modo possibile; Confidiamo come presidenza regionale Calabria di mandare almeno 1000 e ci auguriamo anche 1500 partecipanti il 20 maggio; all’interno dell’udienza si svolgerà una bellissima manifestazione consistente nella donazione di una serie di “pani” al Papa, provenienti da gran parte delle regioni d’Italia. Personalmente, per dare una molteplice valenza al gesto, io consegnerò al Santo Padre un pane prodotto in uno dei numerosi forni presenti nel comune ionico locrideo di Platì. Terra da decenni dilaniata da eventi criminosi ed isolamento da parte dello Stato, ma anche terra piena di donne e uomini con tanta voglia di riscatto e di valori. Platì, la Locride, Reggio Calabria e tutta la Calabria dovrà cominciare ad essere conosciuta, come già peraltro lo è, esclusivamente per tutte le proprie positività, per le proprie risorse e non per i soli fatti di cronaca nera. La stragrande maggioranza dei calabresi è distante dalla controcultura mafiosa, ma il messaggio che passa all’esterno è invece di omologazione! la nostra popolazione è invece intraprendente e desiderosa di dare un futuro ai propri figli e nipoti. Confidiamo quindi che il Santo Padre, molto attento peraltro alla nostra regione in questi suoi primi anni di Pontificato, possa muovere le proprie preghiere in tal senso, ma resta il fatto che è certamente il calabrese che per primo deve e dovrà rimboccarsi le maniche per risollevare le sorti della propria terra. Ringrazio infine la presidenza provinciale cosentina ed il suo presidente, Pino Lufrano, per la mobilitazione che stanno effettuando e per il numero di partecipanti coinvolti, inoltre invito chiunque volesse partecipare partendo invece dalla ionica reggina, di rivolgersi al parroco del comune di Platì o al delegato Anas, il dott. agronomo Pasquale Perri.”
Gianfranco SORBARA
Commenta l'articolo