17102018Ultime Notizie:

A Castelvecchio con la Polizia postale per parlare di cyberbullismo, chiude ANAS con intervento sulle dipendenze

foto-castelvecchio-polizia-postaleL’incontro si inserisce nel percorso regionale sul bullismo denominato “Dall’altra parte del bullismo” teso a   dare ai docenti referenti di ogni Istituto della Regione Veneto gli strumenti per prevenire e contrastare il fenomeno con tutte le sue connotazioni. Le Istituzioni camminano insieme alla scuola ognuno con le loro competenze per dare strumento omogenei, per far emergere le buone prassi, per redigere un vademecum unico con risposte adeguate, per sollecitare gli Istituti a rivedere i regolamenti e le sanzioni disciplinari . Un grande lavoro teso a prevenire un malessere diffuso nel mondo giovanile che talvolta sfocia in azioni scorrette, irresponsabili e illegali.

La lettura oggettiva e scientifica del fenomeno è indispensabile per dare risposte adeguate alle nuove istanze sociali che avanzano. Un grande lavoro supportato dalla Rete di Cittadinanza Costituzione e legalità che riunisce 40 scuole e che ha come scuola capofila il Liceo Medi di Villafranca diretta dal dottor Mario Bonini, sempre in prima linea anche sulla formazione degli insegnanti.

A Castelvecchio l’incontro con la Polizia Postale per formare docenti sull’uso consapevole dei cellulari, smartphone, computer social …. La scelta del giorno non è casuale in quanto proprio il 13 dicembre molti bimbi e ragazzi riceveranno in dono un cellulare…e gli adulti hanno il dovere di sensibilizzarli sul l’uso ed utilizzo consapevole e responsabile. La famiglia con la scuola si uniscono alle Istituzioni nel viaggio della legalità che continua perché i ragazzi comprendano che il cellulare è uno dei strumenti di comunicazione ma non l’unico. Riappropriarsi delle nostre modalità comunicative, dei linguaggi verbali e non verbali, riappropriarsi dei sentimenti per una giornata di festa e da vivere comunicando le vere emozioni e con la consapevolezza che già molte scuole si sono attivate nel creare percorsi contro le varie forme di cyberbullismo.

A chiusura dell’incontro un rappresentante dell’Associazione Nazionale di Azione Sociale ha posto l’accento sull’importanza di mettere in guardia i ragazzi dal problema delle dipendenze, a partire dall’alccol a seguire, invitando tutti al convegno in collaborazione tra ANAS e la Rete cittadinanza e costituzione, previsto per il 16 dicembre prossimo all’auditorium di Villafranca di Verona alle ore 15.

Print Friendly, PDF & Email