20092019Ultime Notizie:

A CAMERI verrà “POTENZIATO/INTEGRATO” lo sportello LAVORO con la collaborazione ANAS PIEMONTE.

 Lo sportello lavoro ha iniziato la sua attività presso gli uffici del Comune di Cameri a partire da luglio 2015.

Scopo del servizio, dichiarato fin dalla sua inaugurazione, è infatti quello di essere servizio di informazione, consulenza e supporto, anche motivazionale, per tutti coloro che si affacciano alla ricerca di un impiego.

Ora il nuovo Sportello Lavoro presentato in sala Giunta mercoledì 24 aprile 2019, grazie alla collaborazione di Anas Piemonte, avrà una nuova organizzazione nuova con tre diverse attività:

1)Sportello informa lavoro: prevede attività di assistenza  alla compilazione di curricula e attività di supporto alla ricerca di opportunità formative e professionale

2)Sportello Orienta lavoro che prevede colloqui con il personale di una o più Agenzie per il lavoro

3)Sportello Interazione lavoro che offre un servizio di supporto in particolare agli utenti di altre culture grazie all’intervento di una mediatrice culturale.

 Lo sportello sarà collocato al primo piano dei locali del Comune di Via Novara, sopra il comando dei Vigili e della Farmacia

L’Assessore alle politiche  al lavoro Patrizia Ruocco dice: “Come Amministrazione non abbiamo mai promesso il lavoro a nessuno, ma abbiamo preso l’impegno di aiutare coloro che sono alla ricerca di un posto di lavoro. Il nostro Sportello aperto dal 23 luglio 2015 è sempre stato attivo  e a disposizione di tutti i cittadini cameresi che ne hanno avuto bisogno.

Con questa novità,  il servizio sarà più presente sul territorio, verrà finanziato dai Fondi Sociali Europei e  grazie alla sinergia con le Associazioni di categoria, ci sarà la possibilità di formare e di valorizzare al meglio le persone  che hanno bisogno”

Roberto Fimiano coordinatore del progetto: “incrementiamo l’impegno di Galliate con questa iniziativa che prende il via anche a Cameri sempre nella condivisione di intenti con le associazioni datoriali partner del progetto attraverso attività di politiche attive del lavoro che promuovono l’incontro tra domanda e offerta in un territorio in continua espansione industriale come quello camerese”

A tal proposito Francesco Cruciano, Vicedirettore di Api: “la nostra è un’associazione rappresenta le piccole e medie industrie del territorio e non può certo che giovare da questa collaborazione nata al fine di soddisfare esigenze occupazionali anche più complesse e difficili, il connubio infatti con la formazione, parte integrante del progetto, diventa essenziale per creare professionalità adeguate alle esigenze di mercato dei nostri associati.”

A conclusione l’Arch. Carlo Procopio e la Dott.ssa Lidia Candoni rispettivamente Presidente e Coordinatrice piemontese dell’Associazione Nazionale di Azione Sociale: “siamo entusiasti rispetto alla diffusione del progetto occupazionale, auspichiamo che anche altri comuni possano prendere spunto dalle realtà di Cameri e Galliate nella speranza di creare una rete sociale destinata ad aiutare attivamente chi ha difficoltà ad inserirsi nel mercato del lavoro. Ringraziando il Sindaco Valeria Galli, l’Assessore Patrizia Ruocco e tutta la giunta comunale, cogliamo l’occasione per augurare un buon lavoro anche alle nostre ragazze impegnate allo sportello.”

Print Friendly, PDF & Email