20102017Ultime Notizie:

24 ANNI FA LA STRAGE DI CAPACI – PALERMO NON SMETTERÀ MAI DI PIANGERE

 

 

image001

23 maggio 1992 – Era un weekend apparentemente come un altro e Palermo si preparava alla mondanità tipica di quei giorni. Gli adulti agognavano il meritato riposo dopo una settimana di lavoro ed i bambini nutrivano la speranza di poter fare finalmente il solito giro in giostra.
Rinvigoriva l’entusiasmo della gente in quel dì di maggio, ignara del fatto che una torbida nuvola nera avrebbe da lì a poco oscurato, insieme alla propria anima, la città baciata dal sole e dal mare.
Il peso della tragedia gravò perfino sui più piccoli, che straniti, spaventavi e sorpresi si interrogavano sullo sgomento generale, e con l’effimera consapevolezza tipica dell’età chiedevano ai più grandi cosa fosse successo:  È morto il giudice Giovanni Falcone!
Ciascun nato, qualsiasi “testimone” abbia vissuto quel drammatico momento, seppur in età giovanissima, avrà per sempre il ricordo di un’improvvisa tristezza, di quella espressione nei volti di tanti fatta di rassegnazione, delusione e rabbia.
Ben 24 anni son passati da quel maledetto 23 maggio, eppure la figura, la parola, il coraggio, il valore e gli ideali del giudice Falcone sono vivi più che mai nella mente e nel cuore dei palermitani più giusti. Quest’ultimi non smetteranno mai d’interrogarsi, dispiacersi e lodare colui che ha preso per mano questa città, con i suoi milioni di rischi e pericoli, e l’ha proiettata verso un futuro più coraggioso, fatto di giustizia e legalità.
La sfida per ottenere qualcosa di grande e giusto raramente si rivela semplice e priva di insidie; spesso si paga anche a caro prezzo. Siamo stati privati della mente, è vero! Ma il disegno di Giovanni Falcone è sempre chiaro; le braccia le abbiamo ancora e possiamo sempre continuare la nostra lotta contro la mafia.
Finchè il capoluogo siciliano terrà alto l’ideale ed il valore dei suoi paladini di giustizia, Giovanni Falcone, così come Paolo Borsellino, vivrà in eterno.

Volano gli aeroplani e le scie come trame si intrecciano..
quell’aeroporto è uno scempio che adesso porta un nome di rispetto“ [cit. Carmen Consoli – Esercito Silente]

Palermo
23 Maggio 2016

Giusy Modica
Consulente per la salute con lo sport presso l’Associazione Anas zonale Oreto.
Per informazioni e appuntamenti chiamare al numero 091-336558 dalle ore 9:00 alle ore 13:00.