20102017Ultime Notizie:

10 posti che si devono assolutamente visitare in Sicilia

Come è noto la Sicilia è la più grande isola italiana. È una terra antica che vanta siti archeologici, spiagge soleggiate, arcipelaghi e isolotti. È la Destinazione turistica ideale durante tutto l’anno grazie grazie al clima mite, all’ottima cucina, e una calda e accogliente atmosfera. Da non dimenticare il perfetto mix di storia e tradizioni che affascina i turisti. I 10 posti che si devono assolutamente  visitare in Sicilia, e che lasciano sbalorditi per i panorami che rimangono  negli occhi dei visitatori, danno l’idea di cosa sia la terra sicula, perché la Sicilia  in realtà è di più, molto di più.

Sicilia

Taormina è una piccola città ma nonostante ciò è una delle località turistiche più visitate di tutta l’Italia. Sorge su una collina a circa 250 m sopra il livello del mare si trova a metà strada tra Messina e Catania ed ha una posizione strategica per godersi una escursione lungo la costa orientale della Sicilia. La sua bellezza è rappresentata principalmente da importanti monumenti come il Teatro Greco che ancora oggi è palcoscenico di numerosi concerti e opere. Anche i dintorni sono belli da visitare, ad esempio Giardini Naxos, Isola Bella e Mazzarò che si trovano nei dintorni di Taormina.
Continuando sulla costa orientale della Sicilia muovendoci poi verso l’interno ritroviamo  troviamo la famosissima Caltagirone, Militello Val di Catania, Catania, Modica, Noto, Palazzolo, Ragusa Scicli che sono otto città della Sicilia sud orientale che compongono l’affascinante Val di Noto. Poiché rappresenta un eccezionale testimonianza dell’arte e dell’architettura tardo barocca, dal 2002 è entrata a far parte del patrimonio mondiale dell’Unesco. Generalmente i piccoli centri che compongono la Val di Noto sono considerati un “must” delle attrazioni turistiche della Sicilia perché sono popolate quasi interamente da palazzi e chiese in stile barocco.
Siracusa poi è una città splendida, situata a sud est dell’isola. Possiamo suddividerla in due zone: l’isola di Ortigia che è collegata alla terraferma da una breve passerella e il centro principale di Siracusa. Essa è stata la più importante città greca e ancora oggi si può rivivere il suo glorioso passato visitando la sua grande area archeologica composta da numerosi templi, un teatro, un anfiteatro e una necropoli. Chiamata anche Città vecchia è il luogo ideale per concedersi delle belle passeggiate perché gran parte del fascino dell’isola è racchiuso nei suoi stretti vicoli medievali.
Situata nel mare Mediterraneo, di fronte alla Tunisia, Lampedusa è la più grande delle isole pelagiche insieme agli isolotti di Linosa e Lampione.  A Lampedusa e inserita in un parco naturale, si trova la spiaggia dei conigli, caratterizzata da acque cristalline ed un basso fondale. È considerata la migliore spiaggia al mondo. Di fronte alla spiaggia vi è l’omonima isola che purtroppo non può essere visitata: il suo accesso è monitorato al fine di proteggere le tartarughe che depongono le uova sulla spiaggia.
Agrigento meglio conosciuta come la città dei templi, si trova sulla costa meridionale della Sicilia. Vicino al mare e proprio a sud della città moderna circondata da ulivi secolari si trovano i tempi greci meglio conservati al mondo. La Valle dei templi è una magnifica collezione di ben sette templi che risalgono al VI e il V secolo a.C. Agrigento vanta non solo templi e architettura barocca ma anche numerose spiagge, isole meravigliose e acque limpide.
Cefalù è amata sia dai turisti che dagli stessi  siciliani, questo splendido angolo di Sicilia è un luogo ideale per le vacanze al mare e lunghe giornate che si concludono con romantici tramonti. È una delle città di mare della costa settentrionale della Sicilia che si trova in provincia di Palermo. A pochi passi dal centrostorico e dalle sue stradine medievali, fiancheggiate da numerosi negozi e ristoranti si raggiunge la spiaggia dorata di Cefalù.
Rigorosamente di origine vulcanica sono le sette isole Eolie circondate dal mar Tirreno che si trovano a nord della Sicilia: Lipari, Vulcano, Salina, Stromboli, Filicudi, Alicudi,Panarea . L’isola più grande e maggiormente turistica é Lipari mentre i più audaci non perdono l’occasione per arrampicarsi fino ai crateri di Vulcano e Stromboli i due vulcani ancora attivi dell’arcipelago. E ancora visitare Alicudi e Filicudi riporta indietro nel tempo visto che su queste isola non c’è l’elettricità e godono ancora di un ambiente rupestre ed incontaminato. Sulle usole dopo il tramonto si può godere del cielo stellato grazie alla decisione del Comune di non mettere nessuna illuminazione pubblica. Esse sono state dichiarate patrimonio dell’Unesco.
Sulla costa orientale della Sicilia a breve distanza dallo stretto di Messina si trova il vulcano Etna anch’esso patrimonio dell’Unesco e di certo una delle principali attrazioni naturalistiche della Sicilia nonché la montagna più alta dell’isola. Inoltre è uno dei vulcani più  attivi in Europa. La sua altitudine cambia ad ogni azione e nonostante nel corso dei secoli alcune colate laviche abbiano raggiunto la costa è una delle principali mete della Sicilia con migliaia di visitatori ogni anno. L’Etna offre anche escursioni mozzafiato presso i suoi boschi durante l’estate. Palermo che come noto è la capitale della Sicilia oltre ai suoi meravigliosi tesori artistici che rendono il territoriounico e speciale vanta anche un bellissimo lungomare. Mondello è la spiaggia della città spesso affollata durante l’estate, ma comunque degno di essere visitata. Essa di trova tra il panoramico Monte Gallo e Monte Pellegrino, la sua sabbia è soffice e di colore chiaro mentre il mare è limpido e cristallino. Infine se vi trovate a Palermo non potete non visitare i mercati storici: Vucciria, Ballarò e Borgo Vecchio.
La splendida spiaggia di San Vito lo capo soprannominata siciliani i “Caraibi siciliani” si  trova in una baia tra spettacolari montagne che sembrano sorgere dello stesso mare. San Vito lo capo ha sabbie bianche acque color smeraldo e una vista incredibile sulla riserva naturale dello Zingaro. Modellata dalla natura nel corso dei secoli è statala prima area protetta della Sicilia creata nel 1981. Si tratta di un vero e proprio paradiso naturalistico grazie alla grande varietà di fiori che caratterizzano i suoi  1600 ettari.
Con questo racconto spero di avere incuriosito i elettori non sono siciliani ma anche stranieri sperando di instillare la curiosità di venire a visitare la nostra meravigliosa isola!!
Smiriglia Serena