21082017Ultime Notizie:

1° SLALOM ‘ALTOFONTE-REBUTTONE’: I MOTORI TORNANO A ROMBARE DOPO 22 ANNI ALLE PORTE DI PALERMO.

Altofonte, 23 febbraio – Dopo 22 interminabili anni di silenzio, i motori torneranno ad accendersi, a riprodurre il loro inconfondibile rombo alle porte di Palermo. Assolutamente confermato il suo svolgimento per la prossima estate, il 1° Slalom Altofonte – Rebuttone vedrà il suo “clou” nell’infuocatoGiuseppe Castiglione (Radical Prosport Suzuki) weekend compreso tra sabato 12 e domenica 13 agosto prossimi, antivigilia di Ferragosto. Una data ancora apparentemente lontana, fattore che tuttavia non sta per nulla contribuendo a raffreddare il contagioso entusiasmo che si respira già da alcuni mesi tra i numerosi appassionati di motori di Altofonte (piccolo ma importante centro agricolo a 12 km da Palermo) e del suo hinterland. La sfida, lanciata dunque già lo scorso anno dalla scuderia Armanno Corse Palermo, sodalizio che organizza la gara, sembra destinata a buon fine.

Uno slalom, quello che unirà idealmente il comune palermitano alla frazione di Rebuttone, destinato a crescere nel tempo per qualità e per notorietà, a rinverdire insomma i fasti di un passato che tra il 1989 ed il 1995 vide disputarsi per sette edizioni consecutive sul territorio un’analoga sfida automobilistica tra i birilli (sebbene con diversa denominazione, con altra tipologia di percorso e con altro organizzatore, a quei tempi era il Team Palikè Palermo). Perfino il delegato regionale Sicilia AciSport, il messinese Armando Battaglia, ha voluto proprio ieri in una nota estendere il suo personale augurio alla manifestazione, i cui principali dettagli tecnici saranno con un certo anticipo svelati in queste ore al pubblico e ai mass media.

La conferenza stampa ufficiale di presentazione del 1° Slalom Altofonte – Rebuttone è infatti in programma per sabato 25 febbraio, già a partire dalle 15.30, nei locali dell’Aula consiliare della Casa comunale di Altofonte. Alla cerimonia interverranno le principali autorità politiche e sportive del luogo e dell’hinterland, i piloti interessati e, ne siamo certi, un folto pubblico di curiosi. Nell’occasione cadranno i veli sul manifesto ufficiale della corsa, ideato da Claudio Faulisi e su altre curiosità.

In prima linea nell’organizzare con meticolosa attenzione il 1° Slalom Altofonte – Rebuttone, come detto sopra, è la scuderia Armanno Corse Palermo (sodalizio “fresco” dei titoli di campione siciliano assoluto tra gli Slalom, tra le Autostoriche per il 1° Raggruppamento e nella Formula Challenge), il cui staff, coordinato dal presidente Gaetano Armanno e composto, altresì, dal vice presidente Gerlando Rizzo, dal tesoriere Luciano Armanno, dal segretario Andrea Armanno e dal consigliere Nunzio Armanno, è alacremente al lavoro già da mesi allo scopo di assicurare in estate le migliori condizioni di riuscita alla kermesse.

A collaborare fattivamente sul territorio con la scuderia Armanno Corse, nella duplice parte logistica e tecnica, è altresì un folto gruppo tra piloti ed appassionati di automobilismo originari di Altofonte. Tra i promotori locali più attivi figurano in fase di coordinamento, soltanto per citare alcuni nomi, Nunzio Castellese, Andrea Lo Nigro e Roberto Davì.

Convinto e coinvolgente entusiasmo, in vista della conferenza stampa di presentazione di sabato e della disputa della medesima gara, è stato intanto esternato anche dagli enti patrocinatori della kermesse motoristica, che vede il Comune di Altofonte, guidato dal sindaco Nino Di Matteo, nelle vesti di maggiore sostenitore e pertanto patrocinatore, questi in stretta sinergia ed in collaborazione con l’assessore allo Sport e Spettacolo del Comune di Altofonte, Totò Anitra.

Rilevante inoltre, ai fini della piena riuscita della competizione automobilistica, l’azione di appoggio esercitata dai numerosi sponsor dello Slalom Altofonte – Rebuttone, in particolar modo della Banca di Credito Cooperativo di Altofonte e Caccamo, nelle vesti di “main sponsor”.

“Sono particolarmente emozionato – confessa Gaetano Armanno presidente della scuderia Armanno Corse – nel celebrare il ritorno di una competizione ricordata ed apprezzata da tutti noi e da tutti gli sportivi siciliani, sulla quale era sceso da 22 anni un velo di silenzio. Sono certo che con la collaborazione di tutti, in primis il pensiero lo rivolgo all’Amministrazione comunale di Altofonte, riusciremo a riportare lo slalom ai fasti di un tempo, rispolverando magari i vecchi palcoscenici motoristici anche di livello nazionale ai quali Altofonte era abituata e con essa tutti gli sportivi del luogo”.

Nel contesto della medesima giornata di sabato 25 febbraio, la scuderia Armanno Corse procederà in serata alla premiazione ufficiale dei propri soci piloti relativamente al Campionato sociale 2016. Una stagione, quella già in archivio, assolutamente positiva, anzi esaltante per il sodalizio palermitano nato solo nel 2012, che ha visto in trionfo a livello sociale il già due volte campione siciliano Slalom 2015 e 2016 Giuseppe Castiglione, trapanese di Buseto Palizzolo, al volante della nera Radical Prosport Suzuki (con la quale si è aggiudicato pure il titolo isolano di Formula Challenge). Tra i sicuri premiati anche il palermitano Antonio Piazza, il quale ha regalato il titolo siciliano all’Armanno Corse tra le Autostoriche nel 1° Raggruppamento, con la sempre ammirata Bmw 2002 tii e la palermitana (originaria di Belmonte Mezzagno) Enza Allotta, la quale, alla guida di una Fiat 126 in gruppo Speciale, ha colto sempre migliori risultati, contribuendo a tingere di rosa il mondo degli slalom siciliani, a volte sin troppo “asettico”. Tra gli altri protagonisti della stagione automobilistica 2016 anche il trapanese originario di Custonaci Alberto Santoro, già campione siciliano della specialità, questi autore di una stagione super in seno al Campionato italiano Slalom, con la sua Radical SR4 Suzuki.

Decine, comunque, i titoli regionali colti nelle varie categorie dai portacolori di Armanno Corse. La premiazione sociale del Campionato 2016 si terrà sabato 25 febbraio dalle 19.30 all’agriturismo rurale Valle Himara, a Piana degli Albanesi (PA).

Tornando al 1° Slalom Altofonte – Rebuttone, va senz’altro sottolineato come sin d’ora abbiano assicurato la loro presenza per il 13 agosto diversi tra i migliori specialisti degli slalom siciliani. Armanno Corse spera altresì di coinvolgere pure diversi piloti amici della Campania e della Calabria.

Molto suggestivo e particolarmente selettivo il tracciato prescelto dagli organizzatori per ospitare il 1° Slalom Altofonte-Rebuttone. Della lunghezza di ben 3,800 km, esso sarà articolato lungo la strada provinciale numero 5, con partenza nelle immediate vicinanze del centro abitato di Altofonte, nella zona cosiddetta di “Obelisco” e prosecuzione in direzione del vicino già citato comune di Piana degli Albanesi. Le verifiche tecnico-sportive per i

concorrenti e per le vetture sono in programma per sabato 12 agosto, negli ampi spazi della zona artigianale di  Altofonte. Domenica 13 agosto invece, si farà sul serio, con l’accensione dei motori e del semaforo verde, su tre manche cronometrate. La direzione di gara sarà affidata all’esperto palermitano Marco Cascino, commissari di percorso a cura dell’associazione “Ciccio La Delfa” di Palermo, cordonata da Ninni Mulè e da Giuseppe Ladduca. Il servizio cronometraggio sarà invece affidato alla palermitana Kronotek, a sua volta rappresentata da Patrizia Bonura. Sono diciassette, infine, le postazioni di rallentamento per i piloti, con altrettante serie di birilli allocate in punti cruciali del percorso di gara. La premiazione si terrà domenica 13 agosto in zona “Obelisco”, nei pressi dell’area di partenza.

Approfittando del weekend automobilistico a ridosso del Ferragosto, per gli appassionati e per i semplici curiosi sarà anche ghiotta l’occasione per una visita a scopo culturale e gastronomico ad Altofonte e dintorni. Il paese palermitano, situato alle pendici del monte Moarda, non lontano dalla fertilissima Conca d’Oro, fu residenza di caccia del re normanno Ruggero II. Altofonte è altresì nota su scala regionale e nazionale per la produzione di un pregiato olio extravergine di oliva, di agrumi, uva, olive ed altri alberi da frutto, quali nespole e ciliegie. Assai sviluppato anche il settore dell’artigianato locale.